Cellulite e Primavera

logo

logo

Cellulite e Primavera

bucciaMa è in primavera - estate

che fioriscono le offerte migliori!

 

Parliamo di cellulite.

In questa stagione inizia la lotta: di solito a suon di creme e massaggi.

Creme che promettono effetti strabilianti e senza sforzo (a parte quello economico), la maggior parte vendute in Farmacia: creme leviganti, compattanti, riducenti … tutte a “effetto urto”, contro la “cellulite resistente”.

Gli effetti, non strabilianti, di strabiliante hanno di certo il fatturato prodotto ogni anno: circa 100 milioni di Euro. 

http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/speciali/2013/03/08/Italiani-vogliono-bellezza-pratica-boom-vendite-make-up-_8367006.html

Si, ogni anno, perché, appena si smetterà di massaggiare, impaccare, picchiettare … l’effetto cosmetico levigante, compattante, riducente … purtroppo svanirà.

E non potrebbe essere altrimenti, poiché la cellulite è la parte visibile, superficiale, di un malfunzionamento (più profondo) della vascolarizzazione delle cellule del tessuto adiposo: le cellule aumentano di volume e le tossine metaboliche si accumulano negli spazi interstiziali (ecco la buccia d’arancia, oppure gli spietati noduli che vediamo apparire soprattutto nelle cosce e nei glutei).

È una caratteristica fisiologica del corpo femminile (purtroppo) ed è più frequente nelle persone sovrappeso (ma “colpisce” anche donne magre o normopeso).

 

Ci sono cause non facilmente controllabili: appartenenza all’etnia bianca, familiarità, questioni ormonali.

 

E cause controllabili (anche se richiedono "sforzo"): sovrappeso, sedentarietà, cattive abitudini alimentari, e il fumo.

 

2

 

  • Bere acqua (almeno 1 litro e mezzo al giorno, per contrastare la ritenzione idrica)
  • Praticare sport o comunque aumentare l’attività fisica giornaliera: la sedentarietà è uno dei maggiori alleati della cellulite
  • Perdere peso (se necessario); nel caso evitare dimagrimenti troppo rapidi

 

  • Smettere di fumare (o almeno diminuire)

 

  • Fare 5 pasti giornalieri (colazione, pranzo e cena, più due spuntini con frutta)

 

  • Sostituire il più possibile i cereali in seme e i derivati raffinati con quelli integrali (riso, grano saraceno, orzo, miglio ... ma anche pane e pasta)

 

  • Consumare a ogni pasto una portata abbondante di verdure e ortaggi (meglio di stagione)

 

  • Diminuire le proteine animali nell’alimentazione settimanale (soprattutto carne e insaccati, formaggi)

 

  • Diminuire significativamente l'aggiunta di sale e di zucchero

 

Tornando alle creme: allora che fare?

 

1445930779 COSMETICA 1

 

Niente vieta di usarle, spesso hanno anche un effetto “consolatorio”, basta solo essere consapevoli che non risolveranno il nostro problema con la cellulite: il fattore che farà la differenza sarà la costanza nel massaggio (almeno 2 volte al giorno).

 

Sarà anche utile farsi consigliare da un fitoterapeuta: molte piante possono infatti agire sul microcircolo, stimolando la circolazione venosa e linfatica.