La biosistemica

logo

logo

La Biosistemica

La Biosistemica è un approccio terapeutico espressivo a mediazione corporea fondato dal lavoro e dalla ricerca clinica del prof. Jerome J. Liss, psichiatra e psicoterapeuta statunitense all' inizio degli anni '70. 

Durante la sua carriera J. Liss ha collaborato attivamente con numerosi studiosi e ricercatori del suo tempo, tra cui Henri Laborit (teoria dell'inibizione all' azione/neurofisiologia delle emozioni), Ronald Laing e David Cooper (ispiratori del movimento detto “antipsichiatria”).

Docente di Psicoterapia analitica all' Università di Harvard – Boston, si è formato nella Psicoterapia di Comunità con Maxwell Jones (socioterapia/l'ambiente curante).

Ha collaborato inoltre con David Boadella (Biosintesi), col quale nel 1986 scrive il libro La Psicoterapia del Corpo”, ed. Astrolabio.

 per la bibliografia completa del prof. Jerome Liss vedi “Contenuti extra”

 

 

ioJerome ci ha lasciato nell'ottobre 2012

 

 

 

 

con Jerome, 2011

 

  

cache 104624552a02

Nel 1986 si costituisce la Società Italiana di Biosistemica (SIB).

La Società Italiana di Biosistemica svolge attività di formazione e specializzazione nell’ambito della psicologia, della psicoterapia e del counseling.

Da molti anni un numeroso gruppo di studiosi e professionisti collabora intorno al progetto di ricerca teorica e clinica del prof Liss, che ha come interesse fondamentale l’integrazione della complessità dei processi fisiologici, mentali e fisici, avendo cura di stimolare la dinamicità dell’emozione e la sua connessione con il territorio della parola, dell’azione, dei significati e della relazione con l’altro.

La Biosistemica privilegia inoltre una visione ecologica, cioè rispettosa di tutti i partecipanti alla relazione.

L'attenzione è posta sia sulla persona sia sulle relazioni significative in cui è inserita (famiglia, coppia, lavoro, società, tempo libero), con l’obiettivo di permettere un’integrazione armonica nella propria rete relazionale.

Nel 2002 la SIB ha ricevuto dal MIUR l'abilitazione per l'apertura della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Biosistemica, con sede a Bologna.

La scuola si è consolidata in una costante collaborazione con vari studiosi stranieri fra i quali Henri Laborit, Daniel Stern, Max Pages, Joyce McDougall, e alcuni docenti italiani che rendono così possibile la collaborazione tra i vari Atenei italiani (Roma, Bologna, Firenze, Genova).